SCHEDA SINTETICA

 

“IL PROSSIMO MIO”: GLI ARTISTI E LE MOSTRE

 

La Galleria Whitecubealpigneto si trova a Roma, in via Braccio da Montone 93

Opening ciclo di mostre: giovedì 28 ottobre, ore 18,30

Orario di visita: dal martedì al venerdì ore 18.00/20.30 (o su appuntamento) - ingresso libero

 


 

Dal 28 ottobre al 20 novembre 2010

(C)ARTE DI CREDITO, di Vittorio Pavoncello

 

Regista, scrittore e pittore, Pavoncello propone una riflessione sull'Obiettivo dedicato al dimezzamento della povertà estrema e della fame nel mondo, esponendo quattro sue incisioni di grandi dimensioni: Undernourished, Il mondo delle parole, Le solitudini e Il culto dell’umanità.

A completare l'esposizione, un’installazione dal titolo Grazie ed una pièce teatrale dal titolo “1000 parole prima di morire” sul tema della fame nel mondo.

 


 

Dal 1° dicembre 2010 al 7 gennaio 2011

DEVADASI, di Giordana Napolitano

 

La pittrice, diplomata all’Accademia di Belle Arti di Roma, contribuisce alla presa di coscienza sull'Obiettivo volto alla promozione dell’eguaglianza di genere e l’empowerment delle donne.

Presenta una sua opera di grande formato accompagnata da opere più piccole che ritraggono il destino che tocca in sorte alle Devadasi, le Ancelle di Dio che dedicavano la loro vita, come danzatrici e amanti, al servizio delle divinità indù e che ormai sono costrette a prostituirsi fin da piccole, per mantenere se stesse e la loro famiglia.

 

 


 

Dal 20 gennaio al 18 febbraio 2011

PICCOLE RIVELAZIONI, di Luca Morici

 

L'artista, vincitore del Premio MarteLive 2010 interpreta l'Obiettivo sulla creazione di una partnership globale per lo sviluppo.

Morici propone due opere ad olio di grandi dimensioni, accompagnate da coppie di quadri che ritraggono gli opposti, a rievocare la discendenza da una creazione universale e quindi la necessità della  solidarietà, la convivenza, la cooperazione e il reciproco aiuto fra i popoli.

 

 

 


 

Dal 3 marzo al 1° aprile 2011

CHIARO SCURO, di Gabriella Di Trani

 

Diplomata all’Accademia di Belle Arti di Roma, l'artista offre la sua opera per riflettere sull'Obiettivo relativo alla necessità di assicurare la sostenibilità ambientale.

Lo spazio della Galleria viene utilizzato per montare un’installazione che propone il simbolo dei "pinguini bianchi" per rappresentare ciò che è fresco, vitale e limpido in contrapposizione con il sacco nero che simboleggia e contiene ciò che è mortale, opaco e nascosto.

 


 

Dal 14 aprile al 13 maggio 2011

IL CUBO NERO,

di Carlos Atoche - Alberto Alvarez - Antonio Russo

 

Tre giovani pittori diplomati all’Accademia di Belle Arti di Roma e provenienti rispettivamente dal Perù, dal Messico e dall’Italia invitano ad una comune assunzione di responsabilità rispetto a tre Obiettivi: migliorare la salute materna, ridurre la mortalità infantile e assicurare a tutti l'istruzione primaria.

La loro opera a sei mani rappresenta un grande cubo sospeso sulle cui facce sono rappresentate diverse opere, che evocano il compito etico dell’artista e la responsabilità del suo atto creativo nei confronti dell’umanità.

 

 


 

Dal 25 maggio al 17 giugno 2011

NON STIAMO QUI A PETTINARE LE BAMBOLE,

di Roberto Silvestrini Garcia

 

Il pittore e designer venezuelano, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Caracas, offre il suo contributo per suscitare una presa di coscienza sull'Obiettivo che mira a combattere l'Hiv, l'Aids, la malaria e le altre malattie infettive.

Attraverso l'esibizione di parti del corpo, membra e teste di bambole contenute in scatole di cartone fotografate, denuncia l'uso del corpo come semplice icona del desiderio, in cui tutto può essere modificato e l'unicità dell'essere umano viene sacrificata alla logica dei pezzi di ricambio.

 

 

La curatela del ciclo di mostre “Il Prossimo Mio” è affidata a Sguardo Contemporaneo, realtà nata nel 2007 ad opera di giovani storici dell’arte e curatori formatisi presso l’Università “La Sapienza” di Roma.

 

Per maggiori informazioni:

 

Lilia Illuzzi - Sulleali Comunicazione Responsabile

Cell: 328 0533657 - E-mail: lilia.illuzzi@sulleali.it